Lusso e Nobiltà in Sicilia

Una sinfonia tra storia e bellezza

1°Giorno

Arrivo a Catania, incontro con l’autista e transfer in Hotel ***** in Taormina.

Pomeriggio libero.

 

2°Giorno

Colazione in hotel. Escursione guidata in Jeep 4×4 dell’Etna che con I suoi 3340 metri è il vulcano più attivo d’Europae offre una vista mozzafiato del mare dal Golfo di Catania alla Baia di Taormina fino alle Isole Eolie. Lungo il percorso alberi da frutto, castagneti, una grande varetà di cespugli di rose, che crescono intorno all’antico castello di famiglia ” Villa Nicolosi”, a 550 mt di altezza sul livello del mare, nella splendida cornice rurale coperta da vigneti. Il pranzo verrà servito all’interno della cantina dove lo chef e il sommelier avranno il piacere di mostrare il modo in cui si preparano le specialità siciliane.

“Non posso immaginare un altro luogo al mondo dove sarebbe possibile bere un calice di vino circondato da alberelli di viti su una terrazza costruita con la lava in tale meraviglioso scenario: da una parte l’imponente cima ricoperta di neve bianca dell’Etna, dall’altra parte il mare, scintillante sotto i raggi del caldo sole del sud”.

Rientro in hotel per il pernottamenti.

 

3°Giorno

Colazione in hotel. Visita guidata di Taormina, famosa per il suo Anfiteatro Greco- Romanoe e la sua incantevole vista del Mare Ionio e dell’Etna; decisamente la più importante località della Sicilia. Rientro in hotel per la cena e il pernottamento.

 

 

4°Giorno

Colazione in hotel e trasferimento a Noto. Recentemente diventato patrimonio mondiale dell’’Unesco, Noto è la perla del Barocco in Sicilia. Il suo centro è prezioso, con il teatro e i palazzi sontuosi, e tra di loro il Palazzo Villa Dorata spicca per le decorazion floreali di supporto ai balconi. Si procederà con il trasferimento a “Villa Bufalefi”, situate nel cuore dell’aera vinicola dell’Eloro, parte del Feudo San Giovanni di Modica dal 1782. Villa Bufalefi è un’antica residenza di famiglia, dove San Giovanni passava più di 4 mesi l’anno. Alcune stanze aperte al pubblico, antichi oggetti e l’ambiente testimoniano le glorie del passato. Una degustazione di vino e il pranzo saranno offerti nella villa. Transfer a Siracusa, che Cicerone descrisse come “la più grande città greca a la più bella di tutte” Transfer in un aristocratico hotel 4****S, che si trova nel cuore di Ortigia, sede dei più importanti palazzi sin dal 13° secolo

 

5°Giorno

Colazione in hotel e mattinata dedicate alla visita del pittoresco mercato del pesce tra le viuzze di Ortigia. Incontro con la Signora Fiora, chemostrerà la preprazione di due classici piatti siciliani che saranno poi assaggiati a pranzo. Nel pomeriggio visita guidata di Ortigia, la piccola isola sede di templi greci, un labirinto di strette viuzze medievali e palazzi barocchi che si affacciano su un mare turchese. Si potrà anche visitare l’antico quartiere ebraico della “Giudecca” per ammirare I bagni ebraici.

Cena sul balcone del palazzo Beneventano del Bosco, considerate uno dei più bei palazzo a Siracusa. Da qui il panorama sulla piazza dorata della Cattedrale, la più elegante di Ortigia.

Ritorno in hotel per il pernottamento.

 

6°Giorno

Dopo colazione trasferimento ad Agrigento per la visita guidata della “Valle dei Templi”, sede dei migliori esempi di templi greci nel mondo: il Tempio di Ercole, il Tempio di Giunone , il tempio di Castore e Polluce, lo splendido Tempio della Concordia, il Giardino della Kolymbetra.

Transfer in hotel*****, una magnifica residenza della fine del 18° secolo.

Cena e pernottamento.

 

7°Giorno

Colazione e trasferimento in una residenza storica a Castelvetrano. Aragona Pignatelli Tagliavia Cortez furono I precedenti proprietari della Tenuta, conosciuta anche come la Conigliera. Questa nobile famiglia fu tra le figure più potenti nel panorama socio-politico italiano dal XIII al XIX secolo. Gli ospiti potranno prendere parte ad un tour dell’Olio verde. Il tour include una visita del mulino (in attività durante la stagione della raccolta a Ottobre e novembre) e commentato su un video che mostra le spremitura delle olive seguita da una sessione di Q&A, degustazione di diverse annate di olio d’oliva “Olio Verde” che evidenzia le note peculiari di freschezza , e suggerimenti per acquistare l’olio d’oliva. Dopo la visita del frantoio e dopo la degustazione dell’olio di oliva, il pranzo sarà servito al buffet . Rientro in hotel

 

8°Giorno

Dopo colazione transfer a Bagheria per la visita di Villa Spedalotto che è stata la locarion di alcune scene del film Johnny Stecchino di Roberto Benigni. Villa Spedalotto è la residenza di campagna della famiglia Spedalotto di Paternò. Come tutte le ville di Bagheria, fu costruita come una casa di campagna ed era usata tradizionalmente dalla famiglia solo in primavera e autunno. Nonostante sia considerata un monumento nazionale, rimane una residenza privata . Nel 1799, la villa fu utilizzata per dare asilo alla famiglia reale di Francesco di Borbone ( il futuro re Francesco I ) in esilio da Napoli e la moglie, l’arciduchessa Maria Clementina d’Austria, la figlia Maria Carolina (futura Duchessa di Berry). Anna Paternò Marchesa di Spedalotto offrirà il pranzo in una della sale della villa. Nel pomeriggio transfer in hotel in Palermo

 

9°Giorno

Colazione in hotel e visita del centro storico di Palermo: I Quattro Canti, Il Teatro Massimo e la Cattedrale del 12th secolo , . Si ammireranno meravigliose antiche strade del centro storico, e il famoso mercato dove di potranno assaggiare tipiche pietanze dello street food Palermitano. Nel pomeriggio visita di Palazzo Gangi Valguarnera, considerato la più sontuosa residenza privata in Sicilia. Palazzo Gangi divenne leggendario quando Luchino Visconti decise di girare nella magnifica sala da ballo la scena del ballo del “Il Gattopardo” there in 1963. Le fondamenta di Palazzo Gangi risalgono alla metà del 15° secolo, comunque la “grande maison” fu trasformata in palazzo solo tra il 1749 e il 1759 quando il principe e la principessa di Gangi, Pietro e Marianna Valguarnera, commissionarono ai più famosi artisti della Sicilia di crera l’atmosfera di splendore e ri eleganza che contraddistinguono il palazzo. “La sala degli specchi è incantevole e bizzarra in stile Rococò: un capolavoro del design Barocco con porte interamente decorare e cornice dorate, come gonne e corpetti Pompadour con fiori freschi “L’ entusiamo e lo Sforzo della Prinicipessa Carine Vanni Mantegna hanno ancora una volta permesso alla casa di crogiolarsi nella luminosità dei suoi lampadari e accessori oro, il riflesso delle sue sete e la brillante atmosfera ancora languida delle sue camere”

 

10°Giorno
Dopo colazione transfer private in aeroporto e partenza

admin Written by: